Capri, meta di tanti personaggi storici: Jhon Cay MacKowen

Lo sapevate che… La Casa Rossa nacque come sfida ad Axel Munthe e Cerio?
Per 20 anni la dimora di un colonnello americano sposato con l’anacaprese Mariuccia Cimmino.

Jhon Cay MacKowen

Tra i tanti personaggi storici che rimasero schiavi dell’atmosfera magica di Capri, ci fu anche Jhon Cay MacKowen, un ex colonnello sudista noto per il suo passato di schiavista nelle guerre americane.
Avviata la costruzione nel 1877, la casa fu destinata a rifugio personale dal mondo; è infatti emblematica la scritta in greco riportata sul portale d’ingresso: “Salve o cittadino del paese dell’ozio”.
La sua architettura, così bizzarra ed eccentrica, l’assemblamento di oggetti d’ogni genere, di stili e di epoche più disparate, pare volesse imitare la vena di collezionismo culturale del medico svedese e di Cerio, una corsa affannosa, quasi come una sfida. Probabilmente anche l’espressione di uno spirito di esibizionismo, piuttosto che di fuga presso un rifugio anonimo.
Quello che si sa per certo è che il colonnello sposò una giovane anacaprese, Mariuccia Cimmino, e che visse a Capri sino al 1899, esercitando sovente l’attività di medico gratuito per i contadini del posto. Resta il fatto che questo edificio, attaccato ad una antica torre (la “Forticelliam”), dove nei secoli passati le donne anacapresi tessevano lini e sete attendendo i loro mariti che tornassero dall’arsenale reale di Napoli, è un punto di interesse che attira la curiosità di ogni passante presentandosi con il suo caratteristico colore rosso acceso e le facciate esterne decorate.

L’interno ospita oggi una mostra permanente intitolata “L’isola dipinta”, e prevede una visita accompagnata della durata massima di 45 minuti  con inizio alle 10:00 – 11:00 – 12:00 – 13:00 – 14:00 – 15:00
L’orario di apertura è il seguente:
– dal 01 al 31 maggio dalle ore 10.00 alle 17.00
- dal 01 giugno al 30 settembre dalle ore 10.00 alle 14.00 e dalle 17.00 alle 20.00
- dal 01 ottobre al 20 dicembre dalle ore 10.00 alle 16.00
- dal 28 dicembre al 02 gennaio dalle ore 10.00 alle 16.00
lunedì chiuso
Biglietto intero 3,50€
Biglietto ridotto gruppi 2,00€ (min. 15 pax)
Accesso facilitato per disabili

Lascia un commento